Scrivere di felicità

Date Aprile 18, 2011 Author giannidavico Comment No Comments

Compito improbo, quello che ho accettato sulle ali dell’entusiasmo (e con un bel po’ di incoscienza) da Daniel: tenere un blog qui. Improbo per l’impegno che comporterà, ma non mi spaventa. Io sono pronto.

Anche se scrivere è la mia gioia e la mia pena, la mia passione e il mio mestiere, ho capito molto tardi di essere uno scrittore. (Sono lento in tutto, lo so; ma a mia discolpa cito quel proverbio cinese che dice: chi pensa che la frutta maturi tutta insieme come le ciliege non sa nulla dell’uva.) E che cosa fa uno scrittore? Non dice che scriverà, ma semplicemente scrive. Lo illustra bene Chris Guillebeau:

I don’t claim to be an expert, but I’ve been writing 1,000 words a day almost every day for the past 120 weeks. That’s the most important tip of all—to be a writer, start writing. You’ll figure out a lot of things along the way.

E vediamo anche che cosa ne pensa Seth Godin:

The hard part, as you can guess, is the first 2,500 posts. After that, momentum really starts to build.

Ecco, per me la parte difficile è alle spalle. E questo è l’impegno che prendo oggi e qui con me stesso, con Daniel che mi ha dato fiducia e con tutti i lettori che, prima o dopo, intenzionalmente o per caso, in maniera continuativa o per una volta soltanto, passeranno di qui: scrivere sui temi che conosco – tecniche per lavorare meno e meglio, suggerimenti per aumentare la produttività, semplici lampi di felicità – e per i quali so di poter portare valore a chi legge.

Quello che so – che so per certo – è che una vita migliore, con meno preoccupazioni materiali e – in una parola – più felice, è possibile. Sta a noi – a noi soltanto – darci l’autorizzazione a vivere secondo le condizioni che avremo deciso per noi stessi. Ecco, io su questo posso essere di aiuto.

Ma sia chiaro: ciascuno, poi, troverà la sua propria via. E questo perché nessuno può insegnare alcunché a chicchessia: si può solo imparare (volendolo). Insomma tu, se vorrai, farai il lavoro su te stesso. Tutto il lavoro, senza scorciatoie: e se avrai preso da questo blog almeno uno spunto che avrai ritenuto utile per te, allora avrò assolto la mia funzione.

Tagged as:  ,   ·   Categories:  Vita 2.0

Leave a Reply