Teodoro

Teodoro
Quali parole trovi per descrivere, per spiegarti un fatto che non ha nulla di razionale?

Scavi in fondo ai “perché?” ma non trovi nulla.

Io non ho mai conosciuto di persona Teodoro Soldati – e del resto come avrei potuto? la distanza di età, di abilità golfistica eccetera costituivano una montagna non superabile –, ma da anni seguivo, sia pure da lontano, le sue “imprese”, i suoi trionfi. Era anche troppo facile indicarlo come il nuovo Paratore, come un golfista di sicuro avvenire.

Invece ora siamo qui, a cercare di mettere insieme qualche parola per dare un senso a un avvenimento senza senso, la morte improvvisa di un giovane sempre sorridente, sempre disponibile, allegro, sereno e felice.

Questo fatto mi tocca da vicino. Spendere tante parole non serve a nulla. Di più, sarebbe indelicato e irrispettoso. Ma il sonno, caro Teodoro, certamente ti sarà leggero.

Commenti

Lascia un commento